Atto costitutivo di associazione

Art.1° Denominazione

È costituita la: “Associazione Culturale SLOW FOOD LATINA” 

 

Art. 2° Sede

L’Associazione ha sede in Viale Vittorio Veneto, 23/A Latina 04100

 

Art. 3° Durata

L’Associazione ha durata illimitata

 

Art. 4° Scopo

Slow Food Latina, in coerenza con lo Statuto dellʼAssociazione Nazionale ed Internazionale Slow Food, si propone di:

 

a) evidenziare e comunicare la dignità culturale delle tematiche legate al cibo, al vino e altre bevande, allʼalimentazione e alle scienze gastronomiche nel loro complesso;

 b) contribuire al rafforzamento dei legami dei prodotti alimentari di qualità con i loro territori, nellʼottica della salvaguardia della biodiversità, promuovendone l'assunzione a ruolo di beni culturali;

c) educare alla cultura alimentare i cittadini e, in particolare, le giovani generazioni, con l'obiettivo del raggiungimento della piena coscienza del diritto al piacere e al gusto e lʼacquisizione di una responsabile capacità di scelta in campo alimentare;

d) contribuire alla creazione di una cultura della salute come bene collettivo e pubblico, da difendere e proteggere anche con lʼadozione di stili alimentari e di vita equilibrati e orientati alla qualità, alla diversità, alla moderazione;

e) promuovere la pratica di una diversa qualità della vita, fatta del rispetto dei tempi naturali, dell'ambiente e della salute dei consumatori, favorendo la fruizione di quei prodotti che ne rappresentino la massima espressione qualitativa;

f) favorire, intendendola come massima espressione, una qualità del cibo rispettosa di tre elementi imprescindibili: bontà organolettica, sostenibilità ecologica dei processi produttivi, distributivi e di consumo, rispetto della giustizia sociale e della dignità di tutte le persone coinvolte nella filiera alimentare;

g) sostenere il pieno rispetto delle diversità culturali del mondo, in unʼottica di scambio e confronto utile a tutti, senza discriminazioni di sorta, con particolare attenzione per le espressioni delle culture popolari;

h) sostenere e attivare pratiche di scala locale;

i) difendere il diritto alla sovranità alimentare per tutti i popoli;

j) combattere gli sprechi;

k) difendere il paesaggio, il suolo e il territorio;

l) valorizzare la memoria locale;

m) contribuire allo sviluppo della rete associativa nazionale;

 

 

Per il raggiungimento delle finalità di cui al precedente articolo la Condotta Slow Food di Latina potrà:

 

a) coordinare e realizzare progetti di ricerca, catalogazione e promozione per la salvaguardia della biodiversità alimentare, contrastando la crescente omologazione dei consumi, promuovendo, organizzando e/o partecipando a progetti per lo sviluppo di forme di agricoltura ecocompatibile;

b) promuovere o sostenere iniziative con lʼobiettivo di preservare e valorizzare lʼidentità storicoculturale di un territorio specifico, cui si lega una particolare produzione, in particolare attraverso lʼistituzione di Presìdi per la difesa della biodiversità;

c) sviluppare una rete di relazioni, attività e iniziative a livello locale e nazionale con e fra le comunità del cibo, formate da tutti i soggetti che operino nel settore della produzione e della trasformazione del cibo;

d) favorire la conoscenza e la fruizione dei prodotti del territorio attraverso iniziative che favoriscano la riduzione della filiera distributiva, il rapporto diretto tra produttore e coproduttore, e lʼorganizzazione di attività di turismo enogastronomico;

e) promuovere, organizzare, gestire, partecipare ad attività educative anche nel campo della scuola e dellʼuniversità attraverso progetti di ricerca, coordinamento, formazione e aggiornamento, finalizzati a una piena attuazione del diritto allo studio, allʼeducazione alla salute, allʼeducazione sensoriale e del gusto, allo sviluppo di una corretta cultura alimentare. A questo fine, una delle attività prevalenti dellʼAssociazione sarà la formazione e lʼaggiornamento del personale scolastico;

f) proporre e organizzare attività di educazione alimentare e sensoriale dirette ai soci e a tutti i cittadini, per una più diffusa conoscenza delle radici storiche e dei processi produttivi, e per creare una maggiore consapevolezza delle relazioni cibo e territorio, cibo e salute, cibo ed economia;

g) stimolare e assumere iniziative tese al miglioramento dellʼalimentazione quotidiana, anche rispetto alle forme di ristorazione collettiva. La Condotta Slow Food di Latina può partecipare a organismi pubblici o privati, affiliare produttori e operatori del settore, gestire in prima persona iniziative anche economiche ritenute utili al proprio fine sociale. Tali attività economiche sono svolte in maniera ausiliaria e sussidiaria e comunque finalizzate al raggiungimento degli obiettivi istituzionali. Può promuovere e/o sostenere fondazioni, centri studi, iniziative editoriali e promozionali, intra prendere tutte quelle attività che non             contrastino con la sua natura associativa.


Articolo 5°. Statuto

L’Associazione è regolata dalle norme comprese nello Statuto dell’Associazione allegato al presente Atto Costitutivo.

 

Articolo 6°. Elezione del Consiglio Direttivo

L’Assemblea dei Soci Fondatori nomina quali componenti del Consiglio Direttivo i signori:

 

Sara Guercio (Fiduciaria)

Enrico Barcella

Claudio Castelli

Gianluca Giannini

Maurizio Guercio

Umberto Mazzuferi

Roberto Perticaroli

 

                                                                                                                                                                                                                    Latina 08/02/2013 

Master of food Birra

Gemellaggio Slow food Brasile

Cena ai Carciofi

Pizza Slow

Terra Madre Day

"Camminare la Campagna del Parco"

Osteria d'Italia 2018

Festival del Carciofo

Regali di Gusto

Visita al Birrificio

Regala un libro Slow